en
stagione 2018/19
La compagnia
mutef
news archivio newsletter contatti

Dal 1980 a oggi

Nel 1980 l'incontro con il CRT offre agli spettacoli della Carlo Colla e Figli l'occasione di essere conosciuti nei teatri di tutto il mondo: Francia, Spagna, Germania, Olanda, Gran Bretagna, Russia, Cecoslovacchia, Ungheria, Grecia, Stati Uniti, Messico, Venezuela, Argentina e Australia.

La Compagnia partecipa a festival di grandissima risonanza internazionale come il Festival di Edimburgo (1983), il Festival d'Automne a Parigi (1984, 1987), La Biennale Teatro a Venezia (1985), il Festival of Three Worlds a Charleston negli Stati Uniti (1987, 1989), il I Festival di Teatro Italiano a Mosca (1990), il Fundateneo Festival di Caracas (1991), Italiana a Buenos Aires (1992), Europa Festival Praga e Budapest (1993) e poi ancora piazze importantissime quali Berlino, Freiburg, Nancy, Canterbury, Amsterdam, Leuven, Colonia, Francoforte, Barcellona, Amiens, Città del Messico, e altre manifestazioni di gran pregio e cultura, dove si arriva ad avere il tutto esaurito di pubblico adulto in sale di 600 posti e 1000 posti.

Fra le più prestigiose realizzazioni di questi anni sono il "Prometeo", "Aida", "La tempesta" di Eduardo, la trilogia "Omaggio a Goldoni". Il sodalizio con il CRT si interrompe nel 1994, quando l'Associazione Grupporiani assume in proprio anche la distribuzione degli spettacoli della Compagnia Carlo Colla e Figli.

Con la ripresa del 1965 la Carlo Colla e Figli ha subito una trasformazione radicale nei confronti della tradizione della grandi compagnie marionettistiche del passato: lo staff dei marionettisti. L'uso infatti prevedeva l'impiego di soli componenti la famiglia che dava il nome alla compagnia, uso impossibile negli anni Sessanta non fosse altro per i costumi cambiati in fatto di numero medio di figli. La Compagnia Carlo Colla e Figli quindi unì gli ultimi eredi della raffinatissima abilità di destreggiarsi fra bilancini e fili, a marionettisti provenienti da altre formazioni ormai sciolte e a giovani che volevano intraprendere l'antico mestiere.

Oggi Eugenio Monti Colla è l’ultimo marionettista ancora attivo fra quelli che agirono al Teatro Gerolamo: la sua maestria ormai sembra incredibile e affascinante dote naturale più che risultato della lunga frequentazione con fili e bilancini.

L'Associazione Grupporiani, nata nel 1984 dal desiderio dei giovani marionettisti di esplorare culturalmente tutto il teatro di animazione, sotto la direzione artistica di Eugenio Monti Colla gestisce direttamente in esclusiva tutta l'attività di produzione, distribuzione e della Compagnia Carlo Colla e Figli e di promozione della sua tradizione, ed ha messo a punto e perfezionato una serie di laboratori artigiani per la manutenzione dell'edificio marionettistico della Carlo Colla e Figli e per la creazione di nuovi spettacoli.

Oggi la Compagnia Carlo Colla e Figli, oltre a continuare l'attività di compagnia di giro in Italia e all'estero, persegue una politica di presenza continua nella città di Milano all'Atelier Carlo Colla e Figli che l'Associazione Grupporiani ha trasformato, assumendone i costi, da laboratorio a spazio teatrale da duecento posti: qui l'attività si svolge con spettacoli mirati per le scuole e un repertorio dedicato a un pubblico colto e di amatori.

Fra le produzioni più importanti degli ultimi trent’anni troviamo "La leggenda di Pocahontas", "La lampada di Aladino", "Il Pifferaio magico", "Il principe Igor", "Sheherazade/Petruschka", “Aida”, "Il trovatore", “Nabucco”, Il sogno di Scipione”, "La bella addormentata nel bosco", “Mefistofele” e “Il cavaliere della Violetta”.

Nel 2007, in coproduzione con il Chicago Shakespeare Theater, viene realizzato “Macbeth”, presentato per tre settimane a Chicago e per due settimane al New Victory Theater di New York.

Nel 1996 la Compagnia è stata insignita dell’”Ambrogino d’Oro” del Comune di Milano e, nel 2003, del “Sigillo Longobardo” della Regione Lombardia.

Nel 2011 la tradizione marionettistica della Carlo Colla e Figli è stata inserita nel R.E.I.L., Registro delle Eredità Immateriali della Regione Lombardia.

Dalla stagione teatrale 2000/2001 la Compagnia presenta i suoi spettacoli anche nelle sale del Piccolo Teatro, nell’ambito di una più ampia collaborazione con la storica istituzione milanese, e prosegue la sua programmazione all’Atelier Carlo Colla e Figli di Via Montegani.