en
Stagione 2023/24
La compagnia
MUTEF
Newsletter News Archivio Contatti

Gerolamo Custode delle donne Il Carnevale degli animali

Dal 01 al 04 feb 2024

Dove e quando

Teatro Gerolamo
Piazza Beccaria, 8 - Milano
M1 Duomo - San Babila

prima


gio. 1 febbraio 2024 - ore 20:00

altri spettacoli


ven. 2 febbraio 2024 - ore 20:00
sab. 3 febbraio 2024 - ore 20:00
dom. 4 febbraio 2024 - ore 16:00


Biglietti

Info e prenotazioni


02 89 531 301

Prenota online


Acquista su VivaTicket

Presentazione

L’abbinamento della “commedia di carattere” all’azione coreografica, che fu sempre peculiarità delle programmazioni delle stagioni teatrali al Teatro Gerolamo di Milano a partire dal 1911 sino al 1957, è tradizione che risale alla prima metà dell’Ottocento e che fu sempre rispettata e conservata dalle compagnie marionettistiche che continuarono la loro attività in tale contesto culturale e teatrale.
Nata come consuetudine di spettacolo che prevedeva la commistione di testi ispirati ai grandi classici del teatro di parola, seguiti dallo sfarzo coreografico dei “Grandi Balli” di carattere e dei coreodrammi ottocenteschi, ora viene riproposta abbinando una commedia dell’antico repertorio ad una “suite descrittiva” di carattere prettamente musicale che per la prima volta entra nel già ampio repertorio della Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli di Milano.
Usanza storica era anche quella di porre la figura maschera della compagnia, Famiola prima e Gerolamo poi, come artefice e cardine delle trame e degli intrecci drammaturgici.

Gerolamo è protagonista nella farsa in un atto, “Gerolamo custode delle donne”, in repertorio dal dicembre 1866, con l’astuto Brighella e con la furba Colombina in un intreccio amoroso che lo costringe ad essere vittima di disegni voluti da altri.
Gerolamo viene incaricato dal padrone, il Signor Anselmo, costretto alla partenza per un improvviso viaggio di affari, a vegliare sulla intraprendenza della giovane figlia Rosaura, innamorata del giovane Florindo.
Il padre, avendo altri progetti per la figlia, non approva questo amore.
Florindo, aiutato dal suo servo Brighella, da Colombina, servetta di Rosaura e dall’anziana Apollonia, zia della giovane, riuscirà però ad introdursi nella casa di Rosaura e, nonostante i tentativi di Gerolamo di ottemperare l’incarico del padrone, arriverà a sposare la giovane amata con un matrimonio furtivo, ufficializzato dal Notaio Tartaglia e da due testimoni di fortuna.
Il raziocinio di Gerolamo, il suo modo di pensare e di agire trascendendo l’epoca e l’ambientazione, genera l’assurda intempestività del suo muoversi fra personaggi intenti a scavalcarsi per avere il sopravvento. Così, sembra osservare, quasi estraneo al tutto, la vicenda in modo da ricavarne la morale finale che è sempre un insieme di frasi fatte, di proverbi ancestrali, di antiche credenze tipiche della cultura contadina da cui egli trae lontana origine e di cui conserva la matrice linguistica.

Anche per il nuovo allestimento, “Il Carnevale degli animali”, Grande fantasie zoologique, la più celebre opera del musicista francese Camille Saint-Saëns, composta nel 1886 in occasione del Martedì Grasso, Gerolamo compare come “fine dicitore” delle immagini visionarie dell’autore. Qui, però, il personaggio maschera, in una visione più contemporanea e moderna, si limita a presentare e commentare le singole immagini didascaliche, interpretate a loro modo dalle “sue” marionette. Coinvolgendo personaggi da diversi spettacoli di repertorio, antichi o recenti, e con l’utilizzo di sagome e maschere ispirate alle “Imagerie d’Épinale” manovrate e mosse dalle stesse marionette, il palcoscenico dei piccoli attori di legno, visualizzerà le sensazioni che emergono dalle pagine di musica pensate dall’autore.
In una sorta di bosco incantato da una vegetazione naïf che ricorda le selve sospese immortalate da Henri Rousseau, detto il Doganiere, apparizioni animaliste e non solo, sorprenderanno Gerolamo e gli spettatori.
Anche in questa nuova veste, Gerolamo non mancherà di commentare a suo modo il mondo che lo circonda.

durata 60 minuti
da 5 anni
leggi tutto

Locandina

GEROLAMO CUSTODE DELLE DONNE

Farsa in un Atto di Carlo Colla

Spettacolo in repertorio dal 1866

Rappresentato al Teatro Gerolamo di Milano per l’ultima volta il 4 aprile 1954

Scenografia storica di Achille Luadi 1927

Costumi e marionette del repertorio storico della Compagnia

Regia storica ricostruita da Eugenio Monti Colla nel 1982

nuova musica

Mattia Bossio e Daniele Sozzani Desperati

musica dal vivo

Pianoforte a quattro mani, Mattia Bossio e Daniele Sozzani Desperati

coordinamento musicale

Danilo Lorenzini

voci recitanti (registrazione storica edizione Teatro Poliziano di Milano, 1982)

Pierluigi Bottazzi, Maria Grazia Citterio, Carla Colla, Carlo III Colla,

Maurizio Dotti, Enzo Oddone, Gianni Quillico

i marionettisti

Franco Citterio, Maria Grazia Citterio, Piero Corbella, Camillo Cosulich,

Debora Coviello, Cecilia Di Marco, Michela Mantegazza,

Tiziano Marcolegio, Pietro Monti, Giovanni Schiavolin, Paolo Sette

regia

Eugenio Monti Colla

ripresa da Franco Citterio e Giovanni Schiavolin

direzione tecnica

Tiziano Marcolegio

produzione

Associazione Grupporiani

Comune di Milano – Teatro Convenzionato

IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI

Suite descrittiva in 14 movimenti di Camille Saint-Saëns

Testo su appunti di Eugenio Monti Colla

Nuovo allestimento

scene, sculture e luci

Franco Citterio

costumi

Maria Grazia Citterio e Cecilia Di Marco

Ringraziamo Alice Daccò e Aurora Mancarella, allieve del corso AFOL Moda, promosso da ITSCOSMO Fashion Academy, per la collaborazione alla realizzazione dei costumi

musica dal vivo

Pianoforte a quattro mani, Mattia Bossio e Luca Esposito

coordinamento musicale

Danilo Lorenzini

i marionettisti

Franco Citterio, Maria Grazia Citterio, Piero Corbella, Camillo Cosulich,

Debora Coviello, Cecilia Di Marco, Michela Mantegazza,

Tiziano Marcolegio, Pietro Monti, Giovanni Schiavolin, Paolo Sette

voce recitante (edizione registrata nel 2024)

Riccardo Peroni

Paolo Sportelli: tecnico di registrazione presso Il borgo della Musica

regia

Franco Citterio e Giovanni Schiavolin

direzione tecnica

Tiziano Marcolegio

produzione 2024

Associazione Grupporiani

Comune di Milano – Teatro Convenzionato