Next 2012

Next – Laboratorio di idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo lombardo 2012, guarda al futuro dei progetti di prosa, danza, teatro per l’infanzia e ragazzi e teatro di ricerca, promuovendoli attraverso una vetrina in cui gli artisti e gli operatori presentano le loro creazioni.
 
La manifestazione nasce nel 2007 con l’intento di incentivare la distribuzione di nuove produzioni di spettacolo dal vivo, viene promossa da Regione Lombardia ed è affidata nella sua organizzazione ad Agis lombarda; l’obiettivo è quello di incentivare la promozione e la distribuzione di spettacoli dal vivo, rafforzando la rete di contatti delle compagnie sia a livello nazionale che internazionale.
 
Gli organismi di produzione teatrale che parteciperanno sono 40, selezionati attraverso un bando pubblico indetto da Regione Lombardia. I destinatari della manifestazioni sono molteplici, dagli operatori del settore, agli insegnanti alle pubbliche amministrazioni.
 
Le tre multisale in cui verranno presentati i progetti sono:
Teatro Elfo Puccini lunedì 19 novembre
Teatro Franco Parenti martedì 20 novembre
Teatro dell’Arte mercoledì 21 novembre
 
Durante i 3 giorni (19, 20 e 21 novembre) ci saranno occasioni di scambio culturale, un tavolo dedicato alla danza e un convegno sulla riforma del lavoro. L’Assessore alla istruzione, formazione e cultura terrà una conferenza stampa di presentazione del progetto "Next 2012" giovedì 15 novembre.
 
La Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli presenterà in anteprima assoluta un estratto di Attila, la nuova produzione che inaugurerà la stagione 2013/2014 dell'Atelier di via Montegani.

Gerolamo cronista della storia

Il progetto “Gerolamo cronista della storia”, è stato realizzato grazie all’intervento della Regione Lombardia nell’ambito dei progetti di promozione educativa e culturale di interesse regionale (l.r. 9/93 – 2011)

La marionetta è il Mass Media dell’Ottocento, arrivando con i propri spettacoli (che spesso rappresentavano fatti storici contemporanei, dalle guerre napoleoniche a quelle d’Indipendenza alle avventure coloniali) nei più sperduti centri, dove i giornali e le notizie, in generale, giungevano con molta difficoltà e in ritardo.

Proprio questa particolare funzione svolta dalla Compagnia Marionettistica Carlo Colla e Figli durante il XIX secolo ha fatto sì che essa fosse pienamente inserita e partecipe degli eventi sociali e culturali che hanno portato all’Unità d’Italia, di cui fu attenta testimone nonché divulgatrice di fatti ed avvenimenti ad essa connessi.

Nel 2012 è stato realizzato un progetto che, partendo dagli anni immediatamente seguenti all’Unità d’Italia, ha analizzato i rapporti fra il teatro delle marionette, la storia, i movimenti culturali e la società del tempo.

E’ stato preso in considerazione il periodo 1861-1900, con le problematiche postrisorgimentali, il Brigantaggio, i movimenti culturali quali la Scapigliatura ed il Verismo nonché i movimenti sociali e politici che arrivano fino alle guerre coloniali. Il tutto visto attraverso la testimonianza e l’intermediazione del personaggio “maschera” di Gerolamo.

Il progetto si propone di analizzare il rapporto fra gli spettacoli di marionette del repertorio della Compagnia Carlo Colla e Figli e gli eventi storici, politici, sociali e culturali del periodo postunitario in Italia (dal 1861 al 1900)

Al fine di mostrare al pubblico i risultati della ricerca verranno attuate le seguenti iniziative:

  1. Una esposizione, realizzata nello spazio dell’Atelier Carlo Colla e Figli, che permetterà al pubblico degli spettacoli della Stagione 2012/2013 di vedere esposti, in apposite bacheche, i documenti ed i materiali storici (costumi, attrezzeria etc.) utilizzati per gli allestimenti degli spettacoli della seconda metà dell’Ottocento dedicati al tema della ricerca
  2. Durante gli spettacoli della stagione 2012/2013 dedicati al pubblico delle scuole, l’esposizione verrà illustrata e commentata dal nostro personale al fine di diffondere la conoscenza di questo particolare filone presente nel repertorio della Compagnia Carlo Colla e Figli
  3. Una esemplificazione in forma di spettacolo della funzione di Mass Media svolta dalle marionette della Compagnia Carlo Colla e Figli nel periodo post-unitario. Gli spettacoli,  testimonianza specifica di un modo di intendere la funzione del teatro tipica della fine dell’Ottocento e, pertanto, non inseribile nella normale programmazione della Compagnia verranno rappresentati all’Atelier Carlo Colla e Figli dal 16 al 18 novembre 2012. Le opere scelte sono la commedia “L’asino ed il curato” ed il ballo “L’umile eroe” sul tema del brigantaggio nell’Italia post unitaria.
  4. Sul numero 21 della rivista Boccascena, pubblicata in forma digitale a partire dal prossimo mese di novembre, verrà dedicato uno speciale sul tema della ricerca.

1 ottobre ore 20.00 - Proiezione di "Atelier Colla"

 

La Settimana della comunicazione si inaugura con uno degli eventi che Milano Scuola di Cinema e Televisione organizza presso l’Auditorium di Porta Vigentina.

Lunedi 1 ottobre sarà proiettato il documentario Atelier Colla, in presenza del Maestro Eugenio Monti Colla e del general manager Piero Corbella, del docente e documentarista Tonino Curagi e dei filmmaker co-autori Pietro De Tilla, Elvio Manuzzi e Guglielmo Trupia.

La camera si intrufola dietro le quinte di una della compagnie di teatro di figura più importanti al mondo; Carlo Colla e Figli. All’interno dei loro suggestivi laboratori prende vita un vero e proprio microcosmo e ogni particolare viene colto nella quotidianità lavorativa; dalla progettazione dello spettacolo, alle lezioni con le marionette, alle prove, fino alla rappresentazione del Macbeth al Piccolo Teatro di Milano.

Al termine della proiezione Eugenio Monti Colla e Piero Corbella, il docente Tonino Curagi e i co-autori della Civica Scuola saranno lieti di conversare con il pubblico.

 

Ingresso gratuito
Auditorium Lattuada - C.so di Porta Vigentina 15/a – Milano
Lunedi 1 ottobre, h 20: Mani, forbici e Colla
Informazioni
www.fondazionemilano.eu
http://www.lasettimanadellacomunicazione.org/2012/